L‟immagine del futuro triennio sociale

 

 

Denominazione progetto

 

 

Tematica: L‟immagine del futuro

Responsabile progetto

 

Prof.ssa Silvia Visconti

Obiettivi

Descrivere gli obiettivi misurabili che si intendono perseguire, i destinatari a cui si rivolge, le finalità e le metodologie utilizzate. Illustrare eventuali rapporti con altre istituzioni.

Gli obiettivi specifici sono:

- analizzare la tematica del futuro negli aspetti storici, giuridici, economici, sociali, comunicativi, psicologici, culturali … favorendo l‟bitudine mentale al confronto fra i contributi dell‟pproccio multidisciplinare

- formare un‟dentitàcritica e autonoma, capace di orientarsi di fronte ai temi del dibattito culturale contemporaneo

- approfondire un tema che apre alla comprensione della complessitàdell‟omo e delle diverse società

Gli obiettivi istituzionali sono:

Mantenere un progetto che èstato qualificante il Liceo delle Scienze sociali e che potrebbe avere una continuitànel Liceo delle Scienze umane opzione economico sociale per i seguenti aspetti :

- l‟pprofondimento di un tema che apre alla comprensione della complessitàdell‟omo, delle regole dei rapporti interpersonali e delle diverse società

- l‟tilizzo della metodologia inter/multidisciplinare;

- la partecipazione dello studente alla costruzione del proprio sapere e di un pensiero aperto alla ricerca e al confronto, anche con esperti esterni.

Tali obiettivi sono coerenti con quelli trasversali, individuati dai Consigli di classe.

Per le classi 3sA, 3sB, 4sA, 4sB, 5sA, il progetto L‟mmagine del futuro si propone come uno dei percorsi multidisciplinari, formalizzato nei Consigli di Classe.

 

Gli approfondimenti proposti vengono modulati (attraverso le specifiche prospettive disciplinari) considerando le diversitàdei livelli (terza, quarta e quinta) e dei programmi curriculari.

Tutti gli interventi si terranno in mattinata presso l‟ula Magna della sede o delle medie, alla presenza contemporanea delle classi 3sB, 3sA, 4sA, 4sB, 5sA in base alla disponibilitàdegli esperti, e cercando di concentrarli nella stessa mattinata ad eccezione dell‟ncontro con Amnesty International, che lavoreràsu due gruppi di studenti nell‟ula Magna delle Medie oppure nel Lab. 1 di v. Tiziano.

La modalitàconcordata privilegeràl‟nterazione e la trattazione di casi pratici o di simulazioni.